Lorenzo Morone. Dal “Vallum antiquum al Vallum Hadriani”.

Quando non esistevano le commissioni per la Toponomastica, l’identificazione di un luogo avveniva in modo semplice e non burocratico. Semplicemente e generalmente si identificava un luogo da una caratteristica topografica, da un particolare che restava più impresso nella mente della gente e che, lentamente, passava ad identificare quel luogo perché diverso dall’altro.  Questi nomi, che vengono fuori da un particolare predominante in loco, e che ne facilita il riconoscimento, sono detti: toponimi, dal greco tòpos, “luogo”, e ònoma, “nome”- Così Cerreto deriva da un luogo ricco di Cerri, Piedimonte un paese ai piedi del monte, etc.

Leggi tutto nell’allegato: Vallun antiquum

Autore: Lorenzo Morone – morone.morone@libero.it