Giuseppe Pipino. Il fantastico cromlech di Cavaglià e altre “Eredità Gambari” nel Biellese e non solo.

Da alcuni anni nella periferia nord di Cavaglià, nel giardinetto antistante la rotonda con il cavallino bianco, simbolo del paese, fa bella mostra di sé un cromlech costituito da undici grossi massi posizionati a circolo: i massi, prevalentemente in micascisto, sono di forma e dimensioni varie, da meno di un metro cubo a oltre tre, uno alto circa un metro gli altri intorno ai due metri, e soltanto un paio di essi ha forma grossolanamente piramidale.

Leggi tutto nell’allegato: IL FANTASTICO CROMLECH

Autore: Giuseppe Pipino, Museo Storico dell’Oro Italiano – info@oromuseo.com