Giuseppe Pipino. Bianchetto, zolfo, allume naturale e allume di rocca della solfatara di Pozzuoli e della conca di Agnano: natura e storia delle produzioni.

I Campi Flegrei sono una grande depressione vulcano-tettonica interessata da periodiche eruzioni e da persistenti fenomeni postvulcanici. Al centro vi sorge la città di Pozzuoli e, a breve distanza da questa, si trovano due aree solfatariche adiacenti, la Solfatara di Pozzuoli e la Conca di Agnano, questa interessata dalle fumarole dei Pisciarelli e dai vapori di Agnano. Le due aree sono spesso confuse tra di loro, sebbene siano nettamente divise da un cordone collinoso residuo di più antiche eruzioni, lungo il quale si sviluppava il confine storico fra i territori di Napoli e di Pozzuoli.
Dalla Solfatara di Pozzuoli prendono nome i fenomeni postvulcanici presenti in varie parti del mondo. A partire dalla fine del Quattrocento essa viene indicata come Forum Vulcani e simili, nome attribuito erroneamente ad autori latini, mentre invece deriva dalla definizione data da Strabone, in greco, di Agorà di Efesto, che non era nota in epoca classica…

Leggi tutto nell’allegato: BIANCHETTO, ZOLFO, ALLUME NATURALE E ALLUME DI ROCCA

Autore: Giuseppe Pipino- www.oromuseo.cominfo@oromuseo.com