Giuseppe Costantino BUDETTA, Asimmetrie cerebrali nell’uomo e nelle scimmie.

Il cervello di Scimmia ha molte analogie con l’umano.


La sua forma è asimmetrica verso sinistra, sia nell’Uomo che nelle grosse scimmie. Però, esistono differenze in particolare per quanto concerne la citoarchitettura e sviluppo della neocortex. Nell’Uomo, la durata dello sviluppo pre-natale del cervello è superiore agli altri primati.
Nell’Uomo, la densità sinaptica della corteccia frontale ha apice verso i cinque anni di vita.
Nella scimmia, questa densità è in aumento negli ultimi periodi di vita intrauterina e primi mesi dopo la nascita.


L’intero studio si trova nell’allegato.

Autore: Giuseppe Costantino Budetta

Email: giuseppe.budetta@alice.it

Allegato: Cervello Budetta.pdf