Leonella CARDARELLI. Ciò che resta di Atlantide.

Quando respiri l’aria del cielo nulla sulla terra ritornerà mai più come prima, né la terra su cui cammini, né l’acqua su cui ti rifletti.  Ale


ATLANTIDE: MITO O REALTA’?
Per molti la storia o l’esistenza del continente Atlantide, esistito prima del diluvio universale, è pura fantasia… eppure se ne parla molto e numerose testimonianze ci arrivano da studiosi ed intellettuali. Secondo Corrado Federici “alla base di lontane leggende  c’è sempre un nucleo di verità simbolica e spirituale”. Ciò vuol dire che dietro ad ogni nostra forma di pensiero, dietro ogni nostro modo di dire si nasconde qualcosa che è andato perduto. Purtroppo più un evento è cronologicamente lontano e non collocabile in uno spazio temporale ben definito… più viene visto come una leggenda, una fiaba o una favola. Il mito non è fantasia ma un racconto simbolico che contiene una verità. Per la conoscenza esoterica il mito di Atlantide rappresenta  il passaggio verso la nostra razza, la razza aria.
Esamineremo insieme le testimonianze e i resti archeologici attribuiti a questa civiltà antichissima e poi sarà il lettore a decidere se credere o meno all’esistenza del continente perduto.


L’articolo si trova in www.archeomedia.net, alla pagina:


http://www.archeomedia.net/articolo.asp?strart=3277&cat=Studi%20e%20Ricerche


 


 

Autore: Leonella Cardarelli

Email: leonellacardarelli@virgilio.it