Giuseppe PIPINO, Le aurifodine dell ovadese.

ovadeseSecondo la tradizione popolare, riportata in vecchi manoscritti, nella bassa piana del torrente Piota era esistita la mitica città di Rondinaria, presso la quale migliaia di schiavi erano obbligati, dai Romani, a raccogliere l’oro dalle sabbie: i cumuli di ciottoli residui e visibili in alcuni punti erano considerati il risultato dei “lavaggi”, quando non i ruderi della stessa città (PIPINO 1989, 1997, 2013).

Allegato: Le aurifodine dell ovadese

Autore: Giuseppe Pipino, – info@oromuseo.com