Gennaro TEDESCO. Manoscritto ritrovato ad Elea.

Anonimo bizantino, secolo XI-XII, ovvero  “aspettando i predatori dell’arca perduta”.
Lo stato attuale del palinsesto è pessimo. Lo stile è tra il proto e il medio-bizantino, un miscuglio tra lo stile originale e “moderno” della cronografia, modello Amato di Montecassino, Italia meridionale longobardo-normanna, ed il panegirico, modello Michele Psello. La “cifra” del testo è perciò spesso criptica e ambigua: si dà molto spazio alle suggestioni interpretative del lettore e si creano molte difficoltà al traduttore.


L’intero studio si trova nell’allegato, vai >>>


 

Autore: Gennaro Tedesco

Email: tedesco@irre.lombardia.it

Allegato: 17.pdf