Chiara TERRANOVA. Il complesso oracolare di Anfiarao ad Oropo (Grecia).

Figlio di Oikles, Amphiaraus Oeclei et Hypermestra Testii filuis augur, discendente dell’indovino Melampo dal quale ereditò la facoltà di prevedere gli eventi futuri, comune ad altri membri della sua famiglia, come Polifido e Teoclimeno sopra citati, Anfiarao apparteneva alla stirpe argiva dei Melampodidi, o Melampidi, dalla quale discendeva anche l’auriga Batone. Anfiarao è ricordato da Pausania, Apollodoro, Igino, e Senofonte per aver preso parte alla caccia al cinghiale Calidonio, e dagli scolii pindarici si evince che fu uno dei guerrieri che presero parte alla spedizione degli Argonauti.


L’articolo completo si trova in ArcheoMedia, alla pagina:


http://www.archeomedia.net/articolo.asp?strart=3260&cat=Studi%20e%20Ricerche


 

Autore: Chiara Terranova

Email: marichiari@alice.it